facebookiso-9001linkedinlogo_oldmarchiopinteresttwitter
Ambiente

Approfondimento | Direttiva (UE) 2019/904: riduzione dell’incidenza di determinati prodotti di plastica

Abbiamo scritto un approfondimento relativo alla Direttiva (UE) 2019/904 volta a ridurre drasticamente l'impatto globale della plastica

La multifunzionalità e il costo relativamente basso della plastica ne fanno difatti un materiale onnipresente nella vita quotidiana. Però, anche se la plastica svolge un ruolo utile nell’economia e trova applicazioni essenziali in molti settori, il suo uso è sempre più diffuso in applicazioni di breve durata di cui non è previsto il riutilizzo né un riciclaggio efficiente.Tutto ciò si traduce in modelli di produzione e consumo sempre più inefficienti e lineari.

Per tale ragione il 5 giugno 2019 è stata pubblicata la Direttiva (UE) 2019/904 del Parlamento europeo e del Consiglio sulla riduzione dell’incidenza di determinati prodotti di plastica sull’ambiente. Come si legge nei consideranda di tale direttiva, nell’Unione europea dall’80 all’85 % dei rifiuti marini rinvenuti sulle spiagge sono fatti di plastica; di questa percentuale, gli oggetti di plastica monouso rappresentano il 50 % e gli oggetti collegati alla pesca il 27 % del totale. Si tratta di beni di consumo che, una volta utilizzati, vengono gettati e solo raramente vengono raccolti e riciclati.

La presente direttiva promuove dunque approcci circolari che privilegiano prodotti e sistemi riutilizzabili sostenibili e non tossici, piuttosto che prodotti monouso, con l’obiettivo primario di ridurre la quantità di rifiuti prevenendo e riducendo l’incidenza di determinati prodotti di plastica sull’ambiente (in particolar modo nell’ambiente acquatico), e sull’uomo, promuovendo approcci circolari che privilegiano prodotti e sistemi innovativi e sostenibili, piuttosto che prodotti monouso.

Gli elementi, senz’altro, più interessanti del nuovo provvedimento sono quelli relativi a:

  • le misure per il taglio del consumo;
  • i requisiti dei prodotti e di marcatura;
  • i profili di responsabilità estesa del produttore;
  • le indicazioni sulla raccolta differenziata;
  • la messa in atto di misure di sensibilizzazione;
  • le sanzioni che gli Stati membri dovranno applicare.

Si trovano, all’interno degli allegati della direttiva, anche le indicazioni in merito alle diverse tipologie di prodotti di plastica monouso interessati dalle disposizioni della norma.

Per tale motivo abbiamo riassunto in un approfondimento che potrete leggere nella nostra Area Riservata le principali disposizioni della direttiva, che ricordiamo entrerà ufficialmente in vigore il 25 giugno 2019.

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top