facebookiso-9001linkedinlogo_oldmarchiopaypal-2paypalpinteresttwitter
Sicurezza prodotto

Votata la risoluzione della Commissione Ambiente del Parlamento Europeo contro la proposta della Commissione Europea sulla restrizione del piombo nel PVC

Si attende la votazione del Parlamento Europeo entro la fine di questo mese di febbraio

Il 20 Gennaio 2020 la ENVI (Commissione Ambiente del Parlamento Europeo) ha pubblicato una risoluzione contro la proposta della restrizione n. 63 riguardante il piombo. La proposta della restrizione, risalente a Giugno 2019 prevede il divieto di utilizzo del piombo negli articoli prodotti da polimeri o copolimeri di PVC ed il divieto di immissione sul mercato per articoli prodotti da polimeri o copolimeri di PVC contenenti una concentrazione di piombo pari o superiore allo 0,1% in peso del PVC.

La proposta della Commissione, anche se è stata elaborata al fine di proteggere la salute e l’ambiente, non è ritenuta dalla Commissione Ambiente adeguatamente cautelativa.

La proposta della risoluzione è stata avanzata da 3 Membri della Commissione ed è stata approvata con 42 voti a favore, 22 contro e 4 astensioni ed è incentrata su due deroghe previste dalla proposta di restrizione che riguardano materiali in PVC riciclati sul mercato da almeno 15 anni. Una delle deroghe prevedrebbe che il piombo in PVC rigido riciclato sia contenuto in concentrazioni fino al 2% p/p mentre l’altra prevede che nel PVC flessibile riciclato il piombo sia contenuto fino all’1% p/p.

Durante la discussione è stato evidenziato che entrambe le deroghe contraddicono i principi del Regolamento REACH e con una risoluzione già adottata dal Parlamento le prime settimane di Gennaio che afferma che materiali tossici non devono essere ri-immessi sul mercato anche se sono il risultato di attività di riciclo.

Inoltre è stato criticato il fatto che la proposta di restrizione preveda che l’immissione sul mercato del PVC debba essere accompagnato da etichettature in cui viene specificato che il materiale è riciclato. Ciò potrebbe indurre il consumatore a pensare di acquistare un materiale sicuro e a favorire l’ambiente al contrario di quello che invece è la realtà considerando che il piombo è una sostanza che può portare a danni ambientali e alla salute e che il materiale riciclato potenzialmente può contenerne delle quantità molto alte. I membri del Parlamento hanno avanzato la proposta di uniformare i requisiti del PVC riciclato con il materiale vergine.

La Commissione di contro sostiene che gestire il PVC riciclato come rifiuto non è sostenibile da un punto di vista ambientale e che senza la restrizione e le deroghe l’importazione di PVC con piombo potrebbe avvenire senza alcun controllo.

Si attende la votazione del Parlamento in merito alla proposta entro Febbraio. In caso di obiezioni entro il 27 Febbraio la bozza non verrà approvata e la Commissione dovrà procedere con una modifica della stessa.

Fonte: Parlamento Europeo

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top